3 risposte a "17 ottobre – Giornata mondiale della Depressione"

  1. Mi piacerebbe acquistare qualche libro che mi potesse aiutare a comportarmi in maniera adeguata con due dare persone che frequento, entrambe depresse da anni.
    Mi piacerebbe sapere quali sono le cose giuste da dire e da fare.
    Vorrei avere dei testi non troppo complicati che mi potessero dare dei suggerimenti.
    Ved
    So che soffrono moltissimo e mi sento disarmata di fronte a questo dolore.

    Mi piace

    1. Buonasera. Sta dimostrando un forte interesse per queste persone e questo rappresenta già un grande strumento di aiuto. La sua presenza, il suo ascolto non giudicante, il rispetto dei loro tempi, senza essere invadente può esser molto importante.
      E’ comprensibile il suo senso di impotenza e frustrazione o la sensazione di non fare abbastanza.. sono sentimenti “normali” quando ci si confronta direttamente con questa sofferenza.
      La volontà di comprendere la loro situazione può essere un altro passo per aiutarli.
      Ci sono molti libri sul tema, mi sento di consigliarle un testo di facile comprensione, rivolto anche ai familiari o conoscenti di persone depresse:
      “Superare la depressione” di Leveni, Michielin e Piacentini (2014).
      Alcuni libri dello Psichiatra Eugenio Borgna (“Malinconia”, “Elogio della depressione”) sono scritti con competenza e sensibilità sul tema.
      Questi siti invece possono essere dei riferimenti nei quali trovare anche dei “consigli” e delle indicazioni sulla relazione con persone che soffrono di depressione.

      – Fondazione IDEA, Milano: http://www.fondazioneidea.org/
      – Progetto ITACA: http://www.progettoitaca.org/

      Auguro il meglio a lei e ai suoi conoscenti.
      Un caro saluto

      Piace a 1 persona

      1. Grazie mille. Sono felice di constare che mi ha compresa in maniera completa. Non solo la sensazione è di non fare abbastanza ma anche di non avere il giusto approccio. Ogni volta che si tenta di parlarne si rischia una sfuriata e quindi la volta successiva è ancora più difficile provare a tornare sul tema. Ho dato un’occhiata ai siti ed ho scoperto che il Progetto Itaca ha una sede ad Asti e quindi molto vicina a casa mia. Ho fatto vedere i siti a mio marito, spiegando che lei è una psicologa e che quindi sono siti seri. Mi ha promesso che li guarderà. Ho dato un’occhiata su aNobii ed ho trovato i testi che mi ha gentilmente consigliato. Grazie davvero, li leggerò con moltissimo interesse. Le auguro una bona notte. Giusy

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...